Visualizzazioni totali

venerdì 24 ottobre 2014

Un nuovo inizio

Ad esattamente una settimana dalla mia laurea, sono seduta davanti allo schermo del mio pc. Il raggiungimento di traguardi importanti, si sa, ci spinge a riflettere, riconsiderare, tirare le somme. Nelle settimane che hanno preceduto il giorno della discussione infatti non riuscivo, per quanto ci provassi, a smettere di pensare. Pensavo a tutto: al passato, al futuro, a cosa ne sarà di me, a quanto ho realizzato finora.

E così, in una di queste sessioni di autoanalisi, mi sono trovata a riflettere sulla mia grande passione: i libri, la lettura. In questi anni di università ho spesso dovuto trascurare la lettura di puro piacere, per dare la precedenza agli studi. Eppure i libri sono rimasti, anche in questi cinque anni, i miei inseparabili compagni di viaggio. Un viaggio iniziato tanti anni fa, quando con gli occhi vispi chiedevo a mia madre di non andare via, di raccontarmi ancora un'altra storia della buonanotte. Appena imparato a leggere, quelle storie ho iniziato a raccontarmele da sola, illuminando le pagine con una torcia elettrica per non farmi scoprire, consapevole che alzarmi per andare a scuola il giorno dopo sarebbe stato difficilissimo, ma incapace di fermarmi. Mi rivedo, bambina, annunciare con aria da agente letterario in erba ad un divertito gruppo di familiari riuniti in salone che avevo "scoperto" un libro che sarebbe stato sicuramente un successo. Il libro era Harry Potter, il secondo della saga però. Ero arrivata un po' in ritardo :)

Molti ricordi della mia infanzia sono legati alla lettura e ai libri: mi sembra quasi di poter risentire la mia vocetta saccente che alla classica domanda "cosa vuoi fare da grande?" risponde: "La scrittrice!", o di potermi rivedere nell'atto di scegliere il libro da mettere nello zainetto prima di una qualche uscita familiare. Il sogno di fare la scrittrice è tramontato da tempo (e insieme a lui, spero, anche la mia vocetta saccente!), ma la lettura resta un punto fisso nella mia vita.
Oggi come allora, è nella pagine di un libro che cerco rifugio quando il mio mondo è in tempesta.


Da questa immensa passione l'idea del blog. Le "pagine" del titolo sono tutte quelle lette finora, sulle quali ho pianto e sorriso, e tutte quelle che leggerò d'ora in poi. Le "briciole", invece, sono quelle di cui sono pieni tutti i miei libri, perchè da sempre all'amore per la lettura si accompagna un'altra passione, quella per il cibo e per la cucina.
Quando da bambina osservavo mia madre e le mie nonne alle prese con le loro ricette non lo avrei mai immaginato, ma in questi anni di università sono diventata una vera e propria fanatica, nonchè collezionista seriale di cianfrusaglie e libri di cucina. Forse è giunta l'ora di mettere a frutto i miei acquisti!

Questo blog è una sfida che coinvolge le mie due grandi passioni. Ogni settimana sceglierò un libro, lo leggerò e condividerò qui le mie impressioni. Quanto alle "briciole", ogni settimana pubblicherò una ricetta tratta da uno dei numerosissimi libri di cucina che al momento abitano sconsolati sui miei scaffali. Quando possibile, tenterò l'impresa di abbinare il libro e la ricetta

Per ora, direi che questo è tutto. Sono pronta per cominciare!

6 commenti:

  1. leggendo questa bellissima introduzione del tuo blog, mi torna alla memoria un'mmagine molto dolce: tu a 10 anni immersa nella lettura di Harry Potter sul bordo della piscina del Marriot di Sharm. Ti chiamavamo, ma tu niente. Le parole scritte catturavano quella bimbetta un po' naif........
    E mi hai piacevolmente sorpreso quando hai dimostrato di non essere un'intellettuale tout court, lanciandoti in questa nuova passione culinaria
    Complimenti!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie! Sono sicura che apprezzerai la ricetta di venerdì ;)

      Elimina
  2. veramente bellissima questa tua "presentazione"....complimeti davvero brava, leggendo il tuo post è venuta voglia di aprire un blog anche a me :) se ti va facci un salto :) si chiama -pensieri&parole-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche se un po' in ritardo, grazie mille! Passerò sicuramente ;)

      Elimina
  3. Ho apprezzato moltissimo la ricetta della "pasta frolla al cioccolato", ma lo apprezzerò ancor di più quando me lo farai. LOL

    RispondiElimina
  4. Una bambina che legge di nascosto con la torcia!! in altre epoche, visto che sono ben più "vecchia" di te (Harry Potter non ero ancora nato!), è successo anche a me!
    Complimenti ancora, scrivi davvero bene.

    RispondiElimina